Postato da Anaquitamanchas | Se in qualsiasi realtà le origini, il passato,  sono importanti, nel caso delle macchie la loro rilevanza è ancora maggiore. Il punto di partenza è che quasi sempre lo sporco sui panni ha un’origine chiara e definita. Partendo da ciò si ha la soluzione adeguata ad ogni caso. In questo quadro parliamo ora dei vari tipi di sporco e delle macchie più comuni. Queste macchie sono inoltre costituite da vari componenti così che la loro eliminazione totale o parziale dipende dai sistemi che usiamo e dagli smacchianti che applichiamo.

1negroMacchie colorate o di tannino: caffè, vino, pomodoro….

Queste macchie sono tra le più difficili da eliminare, proprio perché si tratta di colori intensi come il caffè o il vino rosso. Esse sono composte di tannino: il tannino si trova nei vegetali, come caffè, tè, frutta secca, erba e corteccia degli alberi. Le macchie di tannino sono visibili quando sono recenti e diventano marrone chiaro al contatto del calore, per esempio mettendo i panni nell’asciugatrice o stirandoli.

Per eliminare queste macchie, oltre ai prodotti commerciali, si può usare detergente neutro e aceto. L’aceto ,essendo acido ,neutralizza la macchia. Sono macchie solubili in acqua, per cui si consiglia di lavarle in acqua e non a secco.

2 negroMacchie di sporcizia pigmentaria: polvere, sabbia…

Le macchie che provengono da sporcizia pigmentaria sono abbastanza superficiali e per questo facili da eliminare. Sono costituite da piccole particelle solide che si trovano in sospensione nell’aria. Dato che i tessuti hanno una struttura aperta, è facile che queste particelle di composti minerali penetrino nei tessuti.

Queste macchie si fissano nei panni per azione meccanica e attrazione elettrostatica. Sono macchie solubili in acqua e si eliminano facilmente con un detergente leggermente alcalino e acqua.

3 negroMacchie di sporco grasso: olio, burro, trucco…

Le macchie di grasso sono un tipo di macchie molto frequenti sui nostri panni, ma anche se non sono facili da eliminare, comunque si può; sicuramente quello che non si deve fare è lavare il capo in acqua senza prima trattare la macchia. Il grasso può essere di origine animale o vegetale e, come abbiamo detto all’inizio, la soluzione dipende dalla sua origine… ma non è vero che le macchie di grasso non si eliminano..

È importante sapere che le macchie di grasso si tolgono molto facilmente con la pulizia a secco e , più concretamente, con il percloro. Ma se per qualche motivo non vogliamo o non possiamo lavare a secco il capo, – perché molte volte non conviene pulire a secco –  si può lavare in acqua senza problemi, ma in questo caso il segreto per eliminare le macchie è strofinare la macchia con detergente alcalino.

4 negroMacchie organiche coagulabili: sangue, latte, uova…

Le macchie organiche coagulabili son molto varie, tra queste ci sono: le macchie di sangue, di sudore,  uova, latte, zuppe, ecc. Sono macchie solubili in acqua. Ciò di cui devi tener conto è che il passare del tempo e il calore – dell’asciugatrice o della stiratura – rendono più difficile la loro eliminazione.

Per facilitare l’eliminazione di queste macchie non conviene lavare i panni ad una temperatura superiore a 30 gradi. Queste macchie sono composte da proteine e per eliminarle ti consigliamo una formula conosciuta con il nome di formula proteica, che elimina anche le macchie di grasso. L’impiego di acqua, ammoniaca e detergente neutro è il rimedio migliore per eliminare queste macchie.

5negroMacchie di sostanze zuccherine: caramelle, bonbon…

Lo zucchero semplice che si trova in molta frutta reagisce chimicamente con l’albumina delle fibre naturali – lana e seta – e provoca una colorazione giallo-ocra. Se si lascia passare molto tempo da quando si è verificata la macchia alla sua eliminazione, la macchia si fissa. Questo tipo di macchie a volte non si vede subito e appaiono quando prendiamo la roba – dopo l’inverno o l’estate – e il problema è che non ne conosciamo l’origine. 

Le macchie causate da sostanze zuccherine sono facili da eliminare, il fatto è che sono formate da due componenti: zucchero e coloranti. Per eliminarle, la prima cosa da fare è togliere il grasso, per esempio del cioccolato, con solventi a secco ( di solito percloro) e poi rendere solubili gli elementi zuccherini con acqua e sapone neutro.

 

Recommended Posts
Comments
  • Julieta
    Rispondi

    Muy interesante.

Rispondi